Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home
testo piccolo testo mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

In evidenza

Aggiornamento cantieri tramvia

Linea 3.1 Via Guasti/ Piazza Muratori - cantiere C3

 

Con provvedimento del Servizio Mobilità 2016-M-08564 a decorrere dal 14/11/2016 sino al 19/11/2016 verrà istituito la circolazione in direzione Careggi sulla corsia di via Guasti lato numeri civici dispari e sarà interdetta al traffico la corsia lato civici pari.

Sempre con il medesimo provvedimento a decorrere dalle ore 09:00 del 19/11/2016 verrà istituito il doppio senso di marcia su via Guasti, la corsia lato civici pari avrà senso di percorrenza in direzione Careggi, la corsia lato civici dispari avrà un senso di percorenza in direzione Centro Città.

Per attuare le suddette modifiche alla circolazione occorrerà effettuare delle modifiche sull'impianto semaforico posto all'intersezione Piazza Muratori/ via Guasti.

 

 

Linea 2

 

Intersezione Viale Belfiore - Viale Redi - Via B. Marcello

A decorrere dal 11/10/2016 al 18/01/2017 verrà interdetta la possibilità di immettersi in via Cassia per coloro che provengono da viale Belfiore; per tali veicoli è previsto il seguente percorso alternativo:

Via Benedetto Marcello, Via Cimarosa, Piazza San Iacopino, Via del Ponte all'Asse, Viale Redi e via Cassia.

Sempre a decorrere dal 11/10/2016 al 18/01/2017 viene istituito il divieto di transito ai veicoli nel tratto finale di via delle Ghiacciaie, tratto compreso tra viale Belfiore e via Cittadella

Oltre ai provvedimenti principali sopra esposti sono previsti altri provvedimenti di dettaglio; vedere il provvedimento di traffico 2016/M/07550 nella sezione cantieri in corso di Linea 2.

 

Linea 3.1

A partire dal 07/10/2016 verrà istituito un restringimento su viale Strozzi, lato Vasca dei Cigni, per verificare se il mantenimento di una sola corsia in direzione Belfiore è sostenibile affinchè si possa anticipare alcune lavorazioni per la costruzione del sottopasso Milton/ Strozzi.

 

 

 

 

 

 

 

Lavori di ampliamento a terza corsia dell'Autostrada A11 Firenze - Pisa Nord nel tratto Firenze - Pistoia

Autostrade per l'Italia S.p.a. ha depositato presso l'Albo Pretorio del Comune di Firenze il progetto definitivo per i lavori di ampliamento a terza corsia dell'Autostrada A11 Firenze - Pisa Nord nel tratto Firenze - Pistoia.

I lavori di ampliamento interessano anche il territorio del Comune di Firenze (per lo svincolo terminale di Peretola), Prato, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Aiana, Pistoia, Monsummano Terme, Pieve a Nievole.

 

CONSULTAZIONE DEL PROGETTO:

Chi è interessato alla consultazione cartacea del progetto o per informazioni tecniche può recarsi di persona o mandare un proprio tecnico di fiducia presso la Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità, Via Mannelli n°119/i piano IV, nei seguenti giorni:

 

MARTEDI' dalle ore 15.00 alle ore 17.00

GIOVEDI' dalle ore 9.00 alle ore 11.00

 

In detti orari un tecnico del Comune di Firenze potrà assistere gli interessati nella consultazione delle aree su cui ricadono gli interventi del progetto e quindi per l'eventuale coinvolgimento delle aree di proprietà (sia per espropri che per occupazione temporanea). Eventuali informazioni posso essere richieste al 055 2624392 o alla mail nuove.infrastrutturemobilita@comune.fi.it.

 

OSSERVAZIONI:

La scadenza per la presentazione delle osservazioni è il 19 settembre 2016.

Coloro che, pur non essendo proprietari, possono avere un pregiudizio diretto dall'atto di esproprio, possono presentare osservazioni in forma scritta a mezzo raccomandata A. R. inviandole all'Unità espropri di Autostrade per l'Italia all'indirizzo:

Autostrade per l'Italia SpA - Via A. Bergamini, 50 - 00159 ROMA

 

 
twitterfacebookyoutube

città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006