Rete civica del Comune di Firenze
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home
testo piccolo testo medio testo grande Stampa la pagina Twitter Facebook

In evidenza

La Tramvia di oggi e di domani

 Al via i primi cantieri per la realizzazione della Linea 2 VACS (T2) nel tratto Fortezza - San Marco.

Informazioni cantieri su sito dedicato:

Linea 3.2.1 Libertà - Bagno a Ripoli

Si comunica che dal 1 luglio 2022 e per 30 giorni consecutivi, è affisso all’Albo Pretorio del Comune di Firenze (consultabile on line all’indirizzo www.comune.fi.it/pagina/albo-pretorio), all’Albo Pretorio del Comune di Bagno a Ripoli (consultabile online all’indirizzo https://www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it/servizi/servizio-online/albo-pretorio) e sul sito informatico della Regione Toscana (https://www.regione.toscana.it/avvisi-pubblici-di-altri-enti) l’avviso con il quale il Comune di Firenze comunica di aver avviato il procedimento di approvazione del progetto definitivo della “Linea tramviaria 3.2.1 Piazza della Libertà – Bagno a Ripoli” con dichiarazione di pubblica utilità di tale opera e occupazione temporanea nonché,  per le aree di propria competenza, la contestuale  apposizione  del vincolo preordinato all’esproprio mediante variante urbanistica.  

Nell’avviso, contenente l’elenco dei soggetti interessati, sono riportate anche le modalità di presentazione di eventuali osservazioni, che i privati interessati dalle attività espropriative possono presentare, in forma scritta alla Direzione Patrimonio Immobiliare, entro il termine perentorio del 30 luglio 2022 (compreso), trenta giorni decorrenti dal 1 luglio 2022 data di pubblicazione dell’avviso.  

Gli elaborati progettuali riguardanti le aree interessate dal procedimento espropriativo sono consultabili anche al seguente indirizzo:

 

https://comunefirenze-my.sharepoint.com/:f:/g/personal/d39298_comune_fi_it/EskXxscJmNpIo_Z_fB7NuQ4BnLea8o18g10qVK0Av8sCvA?e=efG77R

 

 

Linea 4.1 Leopolda-Piagge | Ambiente

Con delibera n. 242 del 24/5/2022, la Giunta Comunale ha prorogato al 29 gennaio 2029 l’efficacia del provvedimento (Atto n. 5051 emesso nel 2015 dalla Città Metropolitana) con il quale si determinava che non fosse necessario procedere alla Valutazione di Impatto Ambientale del progetto della Linea 4.1 – Leopolda Piagge.

Linea 4.1 Leopolda - Piagge

È pubblicato l’ avviso di avvio del procedimento di approvazione del progetto definitivo della Linea Tramviaria 4.1 Leopolda-Piagge, con dichiarazione di pubblica utilità ed apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, e  di occupazione temporanea. 
Nell’avviso, contenente i soggetti interessati, sono riportate anche le modalità di presentazione di eventuali osservazioni, che i privati interessati dalle attività espropriative possono presentare, in forma scritta alla Direzione Patrimonio Immobiliare, entro il termine perentorio del 4 luglio 2022, 60 (sessanta) giorni decorrenti dal 6 Maggio 2022 data di pubblicazione dell’ avviso.
 

PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO (PGTU) - AGGIORNAMENTO 2021

Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 47/2021 il Comune di Firenze ha ritenuto di procedere ad un ulteriore aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) modificandone la Parte Seconda “La classificazione funzionale delle strade” definita tenendo conto della normativa e delle direttive di riferimento.

PUBBLICAZIONE E OSSERVAZIONI

La Direttiva per la redazione, adozione ed attuazione dei piani urbani del traffico (Art. 36 del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285. Nuovo codice della strada) emanata dal Ministero dei Lavori Pubblici, G.U. 12 aprile 1995, per quanto riguarda la procedura di approvazione del piano generale del traffico urbano (PGTU) prevede che il PGTU adottato viene “depositato per trenta giorni in visione del pubblico, con relativa contestuale comunicazione di possibile presentazione di osservazioni (nel medesimo termine), anche da parte di singoli cittadini. Successivamente, il Consiglio comunale delibera sulle proposte di Piano e sulle eventuali osservazioni presentate (con possibilità di rinviare il PGTU in sede tecnica per le modifiche necessarie) e procede, infine, alla sua adozione definitiva.”

Le osservazioni all’aggiornamento del P.G.T.U. di cui alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 47/2021 dovranno essere presentate presso il Comune di Firenze, specificandone l’oggetto “PGTU osservazione”, inviando una PEC all’indirizzo: nuove.infrastrutture@pec.comune.fi.it oppure, in alternativa, una e-mail al seguente indirizzo: osservazionipgtu@comune.fi.it

Nel caso non si disponga di un indirizzo di posta elettronica, le osservazioni possono essere inviate anche tramite Raccomandata all’indirizzo: Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità - c.a. P.O. Supporto Amministrativo Contabile Mobilità – Viale F.lli Rosselli, 5/7 - 50144 Firenze

Le osservazioni potranno essere presentate entro il termine di trenta giorni successivi alla data di pubblicazione avvenuta il giorno 8 novembre e dunque entro il giorno 08/12/2021.

Approvato il PUMS - Piano Urbano di Mobilità Sostenibile della Città Metropolitana di Firenze

Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze, in data 21/04/2021, ha approvato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Tutta la relativa documentazione può essere consultata e scaricata dal sito web della Città Metropolitana, al link riportato di seguito.

AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI INTERESSATI A SVOLGERE IL SERVIZIO DI CAR SHARING, SCOOTER ELETTRICO SHARING E MONOPATTINO ELETTRICO SHARING SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE

Si comunica che il contingente di scooter previsto nel presente avviso pubblico disponibile per eventuali offerte è di 100 veicoli mentre il contingente dei monopattini risulta esaurito e di conseguenza non verranno accolte ulteriori richieste per queste tipologie di mezzi.

PIANO GENERALE DEL TRAFFICO URBANO (PGTU) - AGGIORNAMENTO 2019

Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 37/2019 il Comune di Firenze, nelle more della approvazione del PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), ha ritenuto di procedere all’aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) modificandone la Parte Seconda “La classificazione funzionale delle strade” definita tenendo conto della normativa e delle direttive di riferimento.

PUBBLICAZIONE E OSSERVAZIONI

La Direttiva per la redazione, adozione ed attuazione dei piani urbani del traffico (Art. 36 del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285. Nuovo codice della strada) emanata dal Ministero dei Lavori Pubblici, G.U.  12 aprile 1995, per quanto riguarda la procedura di approvazione del piano generale del traffico urbano (PGTU) prevede che il PGTU adottato viene “depositato per trenta giorni in visione del pubblico, con relativa contestuale comunicazione di possibile presentazione di osservazioni (nel medesimo termine), anche da parte di singoli cittadini. Successivamente, il Consiglio comunale delibera sulle proposte di Piano e sulle eventuali osservazioni presentate (con possibilità di rinviare il PGTU in sede tecnica per le modifiche necessarie) e procede, infine, alla sua adozione definitiva.

Le osservazioni all’aggiornamento del P.G.T.U. di cui alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 37/2019 dovranno essere presentate presso il Comune di Firenze, specificandone l’oggetto “PGTU osservazione”, inviando una PEC all’indirizzo: nuove.infrastrutture@pec.comune.fi.it oppure, in alternativa, una e-mail al seguente indirizzo: osservazionipgtu@comune.fi.it

Nel caso non si disponga di un indirizzo di posta elettronica, le osservazioni possono essere inviate anche tramite Raccomandata all’indirizzo: Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità - c.a.  P.O. Supporto Amministrativo Contabile Mobilità - Via Mannelli, 119/i - 50131 Firenze

Al fine di consentire la maggior partecipazione della cittadinanza, si è stabilito che le osservazioni potranno essere presentate entro il termine di sessanta giorni successivi alla data di pubblicazione (avvenuta dal 24/04 all’08/05) e dunque entro il 07/07/2019.

 

Affidamento a SAS servizio di gestione e controllo dei punti di accesso/uscita delle aree pedonali e della segnaletica stradale temporanea per eventi e manifestazioni.

Affidamento a SAS servizio di gestione della sosta regolamentata in sede stradale.

Nuovo Disciplinare Tecnico Attuativo relativo all’affidamento a SAS del Servizio di Gestione Tecnica e Controllo dei Cantieri di Terzi sul Territorio del Comune di Firenze

    Lavori di ampliamento a terza corsia dell'Autostrada A11 Firenze - Pisa Nord nel tratto Firenze - Pistoia

    Autostrade per l'Italia S.p.a. ha depositato presso l'Albo Pretorio del Comune di Firenze il progetto definitivo per i lavori di ampliamento a terza corsia dell'Autostrada A11 Firenze - Pisa Nord nel tratto Firenze - Pistoia.

    I lavori di ampliamento interessano anche il territorio del Comune di Firenze (per lo svincolo terminale di Peretola), Prato, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Aiana, Pistoia, Monsummano Terme, Pieve a Nievole.

     

    CONSULTAZIONE DEL PROGETTO:

    Chi è interessato alla consultazione cartacea del progetto o per informazioni tecniche può recarsi di persona o mandare un proprio tecnico di fiducia presso la Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità, Via Mannelli n°119/i piano IV, nei seguenti giorni:

     

    MARTEDI' dalle ore 15.00 alle ore 17.00

    GIOVEDI' dalle ore 9.00 alle ore 11.00

     

    In detti orari un tecnico del Comune di Firenze potrà assistere gli interessati nella consultazione delle aree su cui ricadono gli interventi del progetto e quindi per l'eventuale coinvolgimento delle aree di proprietà (sia per espropri che per occupazione temporanea). Eventuali informazioni posso essere richieste al 055 2624392 o alla mail nuove.infrastrutturemobilita@comune.fi.it.

     

     
    twitterfacebookyoutube

    città di firenze
    Comune di Firenze
    Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
    50122 FIRENZE
    P.IVA 01307110484

    Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006