Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home » Muoversi in città » Muoversi in città» Segnaletica
testo piccolo testo medio testo grande Stampa la pagina RSS Twitter Facebook

Segnaletica

    Semafori

    Le intersezioni semaforizzate sono attualmente 319 e negli ultimi 2 anni il sistema di controllo e regolazione degli impianti semaforici (UTC) è stato aggiornato e ampliato.
    Il sistema di controllo semaforico Sigma plus, realizzato da Elsag Datamat e installato e messo a punto dalla Società S.IL.FI., permette la gestione da remoto degli impianti semaforici, posizionati in modo strategico sulle principali intersezioni del territorio comunale per controllare e gestire i flussi veicolari delle principali direttrici in entrata ed in uscita. Infatti, per ogni incrocio è possibile stabilire piani semaforici difersificati a seconda del traffico, e quindi variabili durante la giornata, prevedendo ad esempio i picchi mattutini o serali.
    La centrale semaforica permette inoltre di attuare politiche di gestione del traffico studiate appositamente per particolari eventi che interessano soltanto determinate zone della città; ad esempio per ridurre il traffico nell'area della Fortezza da Basso, oppure da attuare in concomitanza di eventi nello Stadio comunale.
    Infine è possibile il coordinamento semaforico per creare onde verdi che favoriscano determinate correnti veicolari.
    Questo intervento ha consentito un miglioramento nella gestione del traffico e ha portato dei notevoli risparmi nei costi di gestione.
    Inoltre la progressiva sostituzione delle lampade ad incandescenza con quelle a LED (attualmente 858 su 3437) porta a un risparmio energetico di circa 500 t/anno di CO2.

     
    twitterfacebookyoutube

    città di firenze
    Comune di Firenze
    Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
    50122 FIRENZE
    P.IVA 01307110484

    Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006